Noblesse spumante metodo classico - Benanti

Benanti Benanti

Nuovo

Uve: Carricante

Colore: giallo paglierino brillant e vivo

Profumi:  i suoi sono sentori intensi, ricchi, segnati da note fruttate di mela e da una chiara idea minerale, impreziosita da una moltitudine di richiami mediterranei

Sapore: In bocca è secco, fresco. Gustoso, chiude con un finale di grande pulizia.

Tenore alcolico: 12,5% Vol.

Temperatura di servizio: 8°-10° C

Annata: 2017

Maggiori dettagli

25,00 €

tasse incl.

logocivico14-azzurro-413x250.png

Spedizioni in tutto il mondo

Consegna in 24/36 ore

I nostri prodotti sono di alta qualità

Acquisti sicuri nel nostro negozio online

Carricante 100% per questo vino bianco nasce ai piedi dell'Etna su un terreno sabbioso vulcanico e ricco di minerali!
Etna Bianco DOC intenso,ricco e fruttato con una piacevole acidità e un lunghissimo finale in bocca. Caratteristica principale dei vini bianchi etnei è la loro mineralità, il che li rende particolarmente adatti in abbinamento azzardati con piatti piccanti, sushi e altri piatti della cucina orientale.
Adatto per un affinamento di qualche anno in bottiglia.
Da servire a 8-10°C.

Abbinamenti: pesce alla griglia e carni bianche

Nessuna recensione dei clienti al momento.

Scrivi una recensione

Etna Rosso Contrada Monte Serra 2016 Sicilia I.G.T. - Benanti - Vino rosso

Uve: Nerello Mascalese e Cappuccio

Colore: rosso intenso

Profumi:  fresco con note di vaniglia e frutta matura

Sapore: dal sorso vivo, fresco di frutto e di toni balsamici, sfodera tannini morbidi, finemente sapido

Tenore alcolico: 13% Vol.

Temperatura di servizio: 16°-18° C

Annata: 2016

Alla fine dell'ottocento Giuseppe Benanti, nonno del suo omonimo Giuseppe attuale proprietario dell’azienda, avviò la produzione di vini in un antico podere alle pendici dell'Etna, a Viagrande per la precisione, in provincia di Catania.
Nel 1988, sarà per l’appunto il nipote dello stesso Giuseppe a riprende quella che può essere considerata come un'antica passione di famiglia, dando vita a quella che oggi è una delle cantine più famose e celebrate non solo della Sicilia, ma addirittura di tutta Italia. Una realtà vitivinicola che in questi trent'anni è stata un vero e proprio punto di riferimento e traino, non solo per quello che oggi viene definito come il "miracolo etneo", ma anche per tutta l’enologia regionale, grazie a una produzione che nel tempo si è sempre contraddistinta per la qualità più assoluta e per un'aderenza territoriale fino a prima del tutto sconosciuta. I vini di Giuseppe Benanti, oggi affiancato dai figli, sono caratterizzati infatti da una spiccata personalità, così capaci di trasmettere tutta la cultura e la passione per il vino della famiglia Benanti.
Bottiglie uniche, riferimento assoluto per le rispettive denominazioni, a partire - ovviamente - dall'Etna e dai suoi vitigni più rappresentativi: il carricante e il nerello mascalese. La superficie dei vigneti di proprietà arriva a coprire al momento circa 14 ettari, ai quali vanno aggiunti altri dieci ettari di vigneto in affitto.
Tra i filari, oltre ai già citati carricante e nerello mascalese, incontriamo anche altre varietà, sia autoctone che internazionali, come nerello cappuccio, nero d’Avola, cabernet sauvignon, chardonnay, syrah, tannat e petit verdot. Piante che arrivano a toccare i 130 anni d’età, con apparati radicali prefillossera, arrivano a produrre uve semplicemente straordinarie, ricche, concentrate e strutturate in ogni loro sfumatura organolettica. Grappoli che in cantina si trasformano in vini eccezionali, che dai Rossi ai Bianchi, passando per gli Spumanti, sono in grado come pochi altri di raccontare la migliore essenza di quello che è il territorio del grande vulcano siciliano.

Accept Site use cookies